SuperEnalotto

Caccia ancora aperta al megavincitore del SuperEnalotto di Vibo Valentia

Caccia ancora aperta al megavincitore del SuperEnalotto di Vibo Valentia

Mentre si specula sull’identità del vincitore del primo premio della Lotteria Italia di venerdì scorso, è tuttora ignoto anche il vincitore dei 163.538.706 € vinti al SuperEnalotto circa due mesi e mezzo fa. Facciamo il punto della situazione.

La supervincita in questione è avvenuta grazie ad una schedina a due pannelli da 3 € giocata alla tabaccheria Lo Bianco di via Dante Alighieri a Vibo Valentia, presso la quale è spontaneamente iniziata una festa la sera dell’estrazione (giovedì 27 ottobre 2016). In quell’occasione il titolare del negozio, Domenico Lo Bianco, ha espresso l’auspicio che la vincita sia andata a qualcuno che ne ha bisogno, sperando anche che il fortunato giocatore si dimostri riconoscente nei confronti della ricevitoria. Per quanto riguarda l’identità del vincitore però Domenico ha affermato che non c’era alcun indizio a tal proposito: la tabaccheria si trova in una zona molto frequentata del centro città, nei pressi di vari uffici pubblici, con molti giocatori che la visitano.

La sera stessa dell’estrazione si era già sparsa sui social la voce che il vincitore poteva essere l’imprenditore locale Pasquale “Lino” Vartuli, ex assessore del centrodestra nella precedente amministrazione comunale. Contattato dalla Gazzetta del Sud qualche giorno dopo l’estrazione, il diretto interessato ha però smentito questa indiscrezione, individuando i responsabili dello “scherzo” in due ragazzi amici di suo figlio. Sempre secondo la Gazzetta del Sud un altro sospetto era caduto su una signora di mezza età del posto che ha deciso di rimanere anonima, e che a quanto è noto non si è espressa a riguardo.

Vale la pena ricordare che la riscossione di un premio al SuperEnalotto di tale portata può essere effettuata soltanto presso gli uffici Sisal di Roma o Milano entro 90 giorni dalla pubblicazione dei risultati sul bollettino ufficiale - si veda questa pagina per ulteriori dettagli, fra cui anche gli indirizzi esatti delle sedi Sisal e i documenti necessari. Essendo passati più di due mesi dal giorno dell’estrazione, ci auguriamo che il fortunato vincitore si faccia avanti e incassi la propria vincita entro i termini stabiliti, ricordando che se desidera è garantito il suo anonimato.

martedì 10 gennaio 2017

Notizie lotterie Archivio notizie